86468151_10222441135038872_6850540822157328384_n

Vi parlo un po’ di me

Il 2019 è stato per me un anno molto pregno per me perché hanno visto la luce diversi miei lavori.

Innanzitutto ho scritto per la Literary Romance di Simona Friio, il Romanzo Regency La debuttante dell’Essex

53609514_2006053519699575_5245810091113840640_o

Sinossi:

Miss Gray è nata e cresciuta nell’Essex dove adora scorrazzare all’aria aperta con i suoi amati cavalli. Così come i passatempi, anche i suoi modi sono molto simili a quelli di un ragazzo tant’è che preferisce essere chiamata Alex, piuttosto che Alexandra come sua madre insiste ad appellarla specie in pubblico.

Lady Violet vuole mettere un freno all’indomita ragazza per la quale non esiste rimedio migliore che portarla in città per la stagione, facendola debuttare.

Ma Alex non perde la sua franchezza né il vizio di travestirsi da maschio per gironzolare indisturbata tra le strade di Londra: cosa che attirerà su di lei le attenzioni di un annoiato Lord Clerke. Il soggiorno in città si rivelerà allora un’emozionante avventura, soprattutto quando la raggiungerà l’amata zia Cyd, Lady Celandine Gray, sorella di Sir John, suo padre.

Quando la famiglia Gray fa ritorno in campagna, ciascuno di loro ha motivo di aspettarsi degli sviluppi dal debutto di Alex e soprattutto tanti ospiti a Graystone Manor. Al giovane e nutrito gruppo composto da Alex, zia Cyd, e Andrew, tornato dal college per le vacanze estive con il suo amico Mr Scott, si unisce presto Lord Clerke arrivato in visita nei panni di corteggiatore e affascinato dalla briosa compagnia.

Il suo saggio e discreto intervento sarà risolutivo nelle maldestre circostanze in cui va a cacciarsi la ribelle Alex dimostrando forse che il suo carattere impulsivo necessita di un compassato gentiluomo al fianco?

Lady Celandine osserva tutto in silenzio non volendo pregiudicare la felicità della nipote mentre Sir John non ha mai sostenuto tanti colloqui in vita sua come in questo frangente. Alla fine, a dispetto di tutti gli sforzi, completamente inutili, profusi da Lady Violet, ogni mistero verrà chiarito.

*****

Poi nel volgere di qualche mese ho trovato molto divertente tornare nell’Essex, e precisamente a Graystone Manor per trascorrere il Natale insieme ad Alex e alla sua famiglia, certa che non mi sarei annoiata. E infatti a dicembre è uscito Natale a Graystone Manor:

Sinossi:

Natale sta arrivando e, a casa di Alex, fervono i preparativi. Questa volta, Miss Gray ha deciso di fare le cose in grande accogliendo i suoi più cari amici sotto lo stesso tetto per festeggiare insieme la ricorrenza più speciale dell’anno. La zia Celandine e Lord Clerke, appena tornati dal viaggio di nozze decidono di trascorrere le vacanze insieme ai loro parenti dell’Essex mentre Frank è atteso da un momento all’altro. Non tutto va secondo i piani e la festa rischia di essere rovinata da alcuni contrattempi; inoltre Alex non sarebbe lei se non complicasse le cose mettendoci del suo con equivoci e incomprensioni, come al solito.


Nella confusione generale sarà in grado il fratello Andrew di darle il giusto consiglio? E Lord Clerke supererà le sue preoccupazioni? L’arrivo di un nuovo ospite porterà ulteriore scompiglio?
Un Natale, seppure secondo le tradizioni, molto movimentato quello festeggiato in casa Gray, del resto come sempre accade a Graystone Manor.

*****

La scrittura per me ha un lato spensierato e leggero che ricerco e ritrovo scrivendo racconti ambientati in epoca Regency, come questi, ai quali devo aggiungere il primo esperimento letterario in cui mi sono cimentata, ispirato a Jane Austen e a Georgette Heyer, Intrighi d’amore a Villa Roseburn

cover

Sinossi:

Nell’augusta dimora di Lady Olivia Roseburn, a Londra, l’arrivo di Miss Trouble, il cui nome è tutto un programma, rompe la monotonia di un’esistenza scandita da regole e piani precisi. L’arrivo di mazzo di tulipani screziati, di cui non si conosce il mandante né tanto meno la presunta destinataria, crea scompiglio tra i diversi corteggiamenti in atto. Miss Charlotte Roseburn comincia a domandarsi se non sia un omaggio di Lord Charming, vecchio amico di famiglia, a sua madre o se suo cugino Henry Stanhope non voglia invece indirizzarlo alla bella Susan Trouble, o se sia infine il timido tentativo di seduzione di Mr Patient, amico di Henry. L’allegra comitiva si sposterà poi a Bath per la stagione estiva dove, anche grazie all’arrivo di Mrs Stanhope, la rete di equivoci si infittisce sempre di più. Solo l’intervento di un formidabile cerimoniere riuscirà a sistemare ogni tessera al posto giusto. Un romanzo che intrattiene con leggerezza, ma in cui nulla è lasciato al caso, come nella migliore tradizione inglese. Si rivivono le atmosfere dei romanzi di Jane Austen e le situazioni descritte da Georgette Heyer, nella sua scintillante produzione ispirata all’Età Regency. Un omaggio a due grandi scrittrici e alle loro appassionate lettrici.

*****

Se non si fosse capito Jane Austen è la mia scrittrice preferita e a lei sono ispirati, dedicati, rivolti, questi piccoli omaggi. Il diario dei consigli d’amore di Jane Austen ha un titolo volutamente provocatorio perché “la zia” è conosciuta per tutto tranne che per essere una romanticona e in questo collage di citazioni in tema tratte dai romanzi e dalle lettere lo conferma ancora una volta, per chi non ne fosse ancora convinto.

product_thumbnail

Acuta osservatrice della natura umana e appassionata di unioni matrimoniali, Jane Austen ha potuto esaminare i sentimenti e i comportamenti di uomini e donne messi in relazione tra loro. Nei suoi scritti ci ha abituato a tiepide manifestazioni d’affetto e a considerazioni opportunistiche e ragionevoli, ma ha saputo anche stupirci con dichiarazioni appassionate, come quella di Mr Darcy, e accorate richieste d’amore, come quella del cap. Wentworth: forse, sotto quella saggezza ammantata di buonsenso, bruciava un cuore rovente, pronto a farsi travolgere dalla passione. Presentati in una nuova traduzione curata da Romina Angelici, quelli raccolti qui sono i consigli e le opinioni di Jane Austen in materia sentimentale, tratti dalle lettere e dai suoi romanzi. Un diario dalla veste grafica elegante, da tenere accanto e consultare in ogni stagione della vita.

 

25360709_1977857419151845_1991416250_n

Solstizio d’inverno è il seguito immaginario de I Watson, romanzo incompiuto di Jane Austen.

Emma, dopo aver rifiutato il nemmeno tanto cortese invito del fratello e della cognata a essere loro ospite a Croydon, decide di rimanere a Stanton con Elizabeth e il padre. Tornare a casa dopo anni di assenza, trascorsi presso la zia non è stato semplice, così come riambientarsi e recuperare il rapporto con i fratelli e con il padre. Alla sua prima uscita pubblica Emma non manca di fare scalpore: ammonita da Elizabeth a resistere al fascino di Tom Musgrove, durante il ballo degli Edwards, ha suo malgrado destato l’interesse di Lord Osborne. Ma ha anche fatto delle gradevoli conoscenze come gli stessi suoi anfitrioni e la loro figlia Mary, nonché, per averlo invitato a ballare, un piccolo gentiluomo chiamato Charles Blake, attirandosi quindi, in un colpo solo, l’ammirazione del ragazzino stesso, della madre e dello zio Mr. Howard. Anche Tom Musgrove comincia a frequentare di più le sorelle Watson e cerca ogni pretesto per ingraziarsi Emma in particolare.

Equinozio d’autunno, Un’avventura di Jane Austen è invece un immaginario diario segreto tenuto da Jane Austen nella tarda estate del 1805 sulle vicende che avrebbero fornito spunto per Sanditon, purtroppo anch’esso incompiuto.

17 settembre 1805. Jane Austen e la sorella Cassandra partono per Worthing. È la stessa Jane a raccontare il suo incontro con i Parker, i Denham e con Miss Charlotte Heywood, simpaticamente rinominata “Miss Guance-rosa”. La trentenne Jane si trova così ad approfondire la conoscenza di Mr. Sidney Parker, che, oltre a costituire un’inaspettata svolta in un soggiorno che rischiava di essere troppo monotono, si rivela un gentiluomo affascinante e divertente. I segni dell’interesse di lui sono chiari ma Jane teme che Sidney non sia del tutto libero, perché già legato a un’altra…

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...