Intrighi d’amore a Villa Roseburn

 

 

villa-roseburn

Intrighi d’amore a Villa Roseburn  è il mio primo tentativo di scrivere un racconto regency.

Certo non posso rivendicare alcuna originalità nel plot che sembra uscito dritto dritto da un romanzo di Georgette Heyer e dichiaro e confesso di aver deliberatamente ambientato la seconda parte del racconto a Bath nei luoghi menzionati da Jane Austen nelle lettere relative ai suoi soggiorni nella località termale.

Risultato immagini per libri di georgette

Sapendo l’importanza della botanica e del linguaggio dei fiori nell’Ottocento, ho scelto di imbastire il racconto attorno a un fiore come il tulipano, che forse pochi sanno che in realtà è proprio quello che rappresenta il vero amore; è il fiore perfetto per esprimere un’autentica dichiarazione d’amore. Poiché, come per le rose, il significato varia a seconda del colore, ho scelto la varietà screziata perché il suo messaggio è quello di indicare la bellezza degli occhi di chi li riceve in dono, creando attorno ad esso un alone di innocuo mistero per dare un pizzico di sale ad una storia semplice e leggera, nel suo genere.

Risultato immagini per tulipani victorian

 

E così ha preso le mosse la storia con la discesa in campo man mano di diversi personaggi che non possono certo definirsi di ampio respiro, ma a loro modo caratteristici: ognuno ha infatti una sua peculiarità distintiva che comincia proprio con il nome stesso (nomen-omen) che indicato in inglese propone ogni volta un gioco di parole (una è Miss Trouble il cui nome è tutto un programma!).

Perché ho detto che avrei avuto piacere a presentare la mia Lady Olivia Roseburn alla padrona di casa, Lady Antonia? Perché penso che sia il personaggio meglio riuscito o almeno quello a me più simpatico. Del resto è sua l’ouverture:

 

Lady Olivia posò con una lieve pressione il ventaglio sul tavolino: “No, non può essere!”.  […] Sentiva che i guai sarebbero arrivati a Roseburn sotto forma di un incantevole visino squattrinato e il suo istinto infallibile e collaudato raramente si sbagliava […]

Risultato immagini per donna col ventaglio boldini

Erano trascorse sessantacinque primavere senza che Lady Olivia vedesse oscurata la soave imperturbabilità del suo bianco incarnato; appena appena un rossore di compiacimento ne aveva soffuso le gote quando sir Geoffrey di Roseburn aveva dichiarato la resa, sul tappeto cremisi, ai suoi piedi. Non che il risultato non avesse richiesto un minimo sforzo, ma il guadagno era tutto dalla parte di lui, come presto avrebbe sperimentato.  

 

La prima parte del racconto si svolge a Londra, nei luoghi generalmente citati e frequentati dalle eroine di Georgette Heyer, mentre per la residenza di Lady Olivia, Roseburn House o Villa Roseburn, mi sono ispirata ad un’antica dimora trovata sul web.

 

Risultato immagini per http://www.gilliesandfarrell.com/casestudies8.html

 

Nell’altra metà ci si sposta a Bath dove ho usato come coordinate spaziali i riferimenti contenuti nelle lettere scritte da Jane Austen a Cassandra durante i suoi soggiorni nel luogo di cure termali per eccellenza. Lady Olivia si è infatti trasferita con tutto il suo seguito a Bath ed ha mutuato alcune delle attività e delle occupazioni cui si dedicava Jane Austen quando era lì in vacanza.

Risultato immagini per jane austen bath

Quando Mrs Reinolds ebbe dato il suo benestare, tutto fu pronto per il trasferimento di Lady Olivia Roseburn e signorine, a Bath.

Era l’unica volta nell’anno in cui Milady varcava la soglia di casa sua e tutto era stato organizzato fin nei minimi particolari, per renderne il più confortevole possibile lo spostamento. Le altre due occupanti la carrozza approfittarono delle comodità allestite ingannando il tempo in chiacchiere e progetti.

La servitù inviata nel frattempo a Queen Square aveva provveduto a predisporre ogni cosa necessaria ad accogliere Milady mentre Miss Trouble fu prontamente accompagnata al n. 7 dei Green Park Buildings.

Il mattino seguente un’ansiosa Miss Smith un po’ scarmigliata, con qualche ricciolo grigio sfuggito alla cuffietta, si presentò molto in anticipo sull’usuale orario delle visite, a Lady Olivia, per ringraziarla della squisita ospitalità riservata alla sua amica, Miss Trouble. La sollecitudine che aveva di porgere i suoi ringraziamenti a Milady non le impedì di trattenersi a colazione e Charlotte individuò in lei la persona giusta ad accompagnare lei e Susan alle terme.

Ecco quindi che alle Janeites “doc” non potranno sfuggire i riferimenti al Crescent, ai Sidney Gardens, alle Assembly Rooms e, alle fedelissime, la gita in campagna a Beacon Hill raccontata a Cassandra nella lettera di domenica 2 giugno 1799.

Il testo comunque è pieno di riferimenti e citazioni austeniane che invito le lettrici più volenterose o curiose a rintracciare, e ciò si deve alla mia espressa volontà di rendere in qualche omaggio alla mia scrittrice preferita nel modo più indolore possibile.

 

Naturalmente devo rassicurare le più romantiche che dopo le prime pagine entrerà in scena anche un affascinante -appunto- Lord Charming che proveremo a sistemare con la dama giusta.

Risultato immagini per lord charming regency era

Non posso anticipare troppo, anche perché il racconto di per sé è piuttosto breve e spoilererei il più bello. Che dire? Io mi sono divertita a scriverlo e spero che possiate divertirvi a leggerlo.

Da qualche parte ho appreso che Georgette iniziò a scrivere i suoi romanzi per divagare il fratello durante una lunga convalescenza; io ho dedicato il mio divertissment a mia madre che aveva terminato di leggere tutti i libri di Georgette Heyer e dava chiari segni di crisi d’astinenza. Gliel’ho sottoposto e quando lei mi ha detto che poteva andare, ho capito di aver superato il primo esame.

Ora tocca a voi. Fatemi sapere.

 

 

2 thoughts on “Intrighi d’amore a Villa Roseburn

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...