Il contrario delle lucertole di Erika Bianchi

Quattro generazioni, un mosaico andato in frantumi da ricomporre, il rifiuto e l’abbandono sono ferite da cui gli esseri umani non guariscono.

Pink Magazine Italia

Questo romanzo è un crudo affresco familiare di un gruppo che si dipana per quattro generazioni senza sciogliere l’inesprimibile disagio che viene tramanda tra loro.

68274y

Il legame di sangue è l’unica certezza che collega storie tanto diverse tra loro, nuclei mai ricomposti che si sfaldano per il mondo, vite che si rincorrono e temono l’incontro.

Con una tecnica narrativa molto forte e trascinante si attraversano le vite dei personaggi con le loro particolarità e idiosincrasie, e se ne adotta il punto di vista per penetrarne la psicologia.

Tutto ha inizio durante una tappa del Tour de France all’epoca di Coppi e Bartali quando Zaro, un meccanico di biciclette, al seguito di Bartali, ha un’avventura con una cameriera di albergo che si ripresenta al suo paese con la figlia Isabelle, dieci anni dopo. Zaro che nel frattempo si è formato una famiglia e ha moglie e figlio non vuole saperne delle…

View original post 372 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...