Vanità di Potenza di Giulia Esse

vanita-di-potenza-9788892625440

Nonostante il romanzo si apra con una gelida mansarda che si affaccia sui tetti di Vienna, la vera protagonista è Venezia, capitale naturale della musica.

Essa non solo respira grazie alla descrizione per immagini suggestive e plastiche ma diventa vera e propria personificazione della città ideale.

La storia ivi ambientata è molto bella e pare vada assorbendone il fascino intrecciandosi tra le sue calli.

La protagonista è Anna, una giovane di famiglia viennese dal carattere irriducibile, che incontriamo all’indomani delle sue nozze sfortunate con un musicista veneziano di talento ma povero di mezzi, oltretutto assillato dai debiti. Non è alla ricerca dell’amore ma del sostentamento per vivere che Anna e suo marito Lorenzo dovranno trasferirsi a Venezia cercando aiuto presso lo zio di lui, il famoso compositore Fosco Candiani.

Anna è dunque una protagonista singolare sia perché desiderosa di studiare musica, cosa che sin da bambina le è stata preclusa dal padre (che pure ne impartiva lezioni) e che nel piccolo mondo veneziano pare appannaggio di soli uomini; sia perché la sua storia non parte come ricerca romantica dell’amore ma della propria libertà, di essere e di espressione.

L’averla caratterizzata con una forte consapevolezza e dignità di sé ne fanno un’eroina oltremodo originale e particolarmente vicina alla sensibilità contemporanea. I dialoghi che instaura con il suo principale contraddittore sono “importanti” e non meri scambi di battute.

I temi umani trattati presentano risvolti sorprendentemente attuali, pur essendo credibili e realistici così come collocati nel loro contesto di appartenenza. Si percepisce la componente autobiografica nell’amore e nella conoscenza profondi della musica, che è stata incastonata nella cornice storico-geografica perfetta.

L’originalità è anche del finale, di cui non svelo nulla, se non la logicità e la coerenza con l’impostazione dell’opera.

Romina Angelici

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...