La domenica

Mentre preparo il desinare del dì di festa

che tanto gradiva l’amato genitore

inspiro l’aroma della trascorsa giovinezza.

L’algido marmo che sbarra

il tuo giaciglio mortale

da nessuna lacrima si lascia scalfire

e della primavera che freme nell’aria

palpito più non conosce.

La vita essere sa vendicativa

quel che odiavo mi fere a perpetrare

e in uno struggente desio affoga il cuore.

Annunci

2 thoughts on “La domenica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...